TRE GIORNI DI PITTURA- V Edizione 2022 - CHIUSA IL 16 OTTOBRE LA PRIMA FASE DELL'EVENTO

primo-piano
avvisi
Data:

18 ottobre 2022

Visite:

1158

Tempo di lettura:

11 min

TRE GIORNI DI PITTURA- V Edizione 2022 - CHIUSA IL 16 OTTOBRE LA PRIMA FASE DELL'EVENTO
TRE GIORNI DI PITTURA- V Edizione 2022 - CHIUSA IL 16 OTTOBRE LA PRIMA FASE DELL'EVENTO

                                                TRE GIORNI DI PITTURA– V Edizione 2022

                                                CHIUSURA DELLA PRIMA FASE DELL'EVENTO

 

Domenica 16 ottobre si è conclusa ad Olzai la prima fase della manifestazione “Tre giorni di Pittura – V Edizione 2022”,  programmata dall’Amministrazione per i giorni 14, 15 e 16 ottobre 2022.

L’evento, organizzato dal Comune di Olzai,  con la direzione artistica del pittore olzaese  Enrico Piras (allievo di Carmelo Floris) si è svolto per le vie del paese e all’interno della suggestiva residenza storica “Casa Mesina” in cui alcuni esponenti dell’arte pittorica isolana e gli allievi del corso di pittura dell’Accademia di Belle Arti “Mario Sironi” di Sassari, guidati dal Prof. Giovanni Sanna,  hanno  riprodotto con tecniche e stili diversi  gli scorci ed i paesaggi piu’ rappresentativi di Olzai.

La nuova formula  dell’evento - che ha consentito l’incontro e lo scambio tra diverse generazioni di artisti che i visitatori hanno potuto ammirare all’opera all’interno delle stanze  ed all’aperto  per le vie del paese -  si è arricchita con i laboratori didattici organizzati presso la Casa Museo “Carmelo Floris”  in collaborazione con la scuola primaria e secondaria di primo grado, in cui i bambini ed i ragazzi, con la supervisione degli insegnanti, del docente di arte e immagine Giampiero Zedde e degli operatori museali della Cooperativa “Progetto Cultura” si sono cimentati a rappresentare il proprio paese con tele e pennelli.

Le splendide giornate di sole ed un clima quasi estivo hanno fatto risplendere le stanze della “Casa Mesina” che riaperta al pubblico  dopo alcuni anni di chiusura  forzata si è mostrata in tutta la sua bellezza e maestosità.

L’importanza di questo nuovo connubio artistico e culturale,  è stato chiaramente evidenziato dal Sindaco di Olzai Maria Maddalena AGUS “…noi abbiamo ereditato dalle precedenti Amministrazioni un patrimonio artistico e culturale importantissimo e quindi  con la “Tre giorni di Pittura” che è stata voluta fortemente dall’Assessorato alla Cultura e da tutta l’Amministrazione, abbiamo voluto dare continuità agli eventi che per anni hanno dato lustro e visibilità al paese, organizzando un’edizione in chiave moderna con la partecipazione dei giovani allievi dell’Accademia…”.

Il concetto è stato ulteriormente ribadito dal direttore artistico Enrico Piras “… abbiamo voluto proporre un’edizione completamente nuova rispetto alle precedenti facendo incontrare il vecchio con il nuovo, coinvolgendo l’Accademia di Belle Arti di Sassari ed i giovani -  i futuri artisti -  che hanno portato una ventata di novità. La contestuale presenza degli artisti già affermati e degli studenti ha consentito un confronto diretto tra tendenze e correnti moderne e tradizionali. Questa è una cosa estremamente positiva per l’arte: non bisogna mai addormentarsi sugli allori del vecchio, dell’antico, ma cercare di rinnovarsi continuamente. Ho visto lavori straordinari di questi giovani artisti sia di grafica che di pittura e per questo voglio lasciargli un messaggio: l’arte è una cosa che non ha mai fine. Le loro opere che rimarranno qui, nel piccolo museo di Olzai saranno viste ed ammirate negli anni da altre persone di tutti i tempi, non potranno essere  dimenticate, l’arte e’ sempre presente e non puo’ essere dimenticata. Il discorso vale anche per questi ragazzi: anche un piccolo disegno se conservato  attraverserà i secoli e sarà sempre presente…”.

La modernità del pensiero dell’artista olzaese si ritrova nelle parole del Prof. Giovanni Sanna “…in questa V edizione della Tre giorni di Pittura ci tengo a ringraziare Enrico per la sua splendida ed ostinata vitalita’ A piu’ di novanta anni riesce ad essere il piu’ vivo ed il piu’ giovane di tutti. E’ lui che ha voluto l’Accademia in questa edizione ed è sempre lui che ha voluto dedicare una parte della manifestazione ad una residenza per giovani artisti ci sono nove allievi del corso di pittura che sono stato felicissimo di invitare. Io ho conosciuto Enrico quando avevo la loro età ed ho conosciuto Olzai e la sua storia grazie a lui…”.

Il Sindaco, dopo la consegna dei lavori donati da tutti gli artisti, i saluti finali ed i ringraziamenti al Direttore artistico Enrico Piras, all’Accademia con il Prof. Giovanni Sanna, alla Casa Museo Carmelo Floris ed all’Associazione Culturale “S’Arzinamentu” che ha collaborato con gli Uffici Comunali per la realizzazione dell’evento, auspicando per il futuro nuove collaborazioni di questo genere,  ha posto in evidenza come in un paese come Olzai, afflitto dalla piaga dello spopolamento e dalla quasi totale assenza di servizi  pubblici essenziali, le iniziative culturali possono costituire non solo occasioni di crescita e di socializzazione ma opportunità di sviluppo turistico ed economico per le attività locali.

La manifestazione della “Tre giorni di Pittura” continuerà il prossimo 17 dicembre con l’inaugurazione della mostra delle opere realizzate dagli artisti in questa edizione unitamente ad una selezione opere della Pinacoteca “Carmelo Floris”.

L’iniziativa ha ricevuto - ad oggi-  oltre il  patrocinio dell’Accademia di Belle Arti “ Mario Sironi” di Sassari,  quello della Regione Autonoma della Sardegna,  del Consorzio BIM Taloro e dell’Unione Comuni Barbagia.

 Olzai, 17 ottobre 2022

 

 

Ultimo aggiornamento: 20/10/2022, 09:08

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri